Cic edizioni internazionali
Giornale Italiano di Psico-Oncologia

Il lavoro di équipe e il lavoro di rete in oncologia

Articolo Originale, 21 - 24
Contrassegna l'articolo
Abstract
Full text PDF
L’articolo presenta una riflessione sul significato di rete nel lavoro clinico psiconcologico. L’evoluzione del sistema di cure può provocare un ingorgo di attività professionali non coordinate che vedono nella figura dello psiconcologo un possibile trait d’union.
Viene descritta, in un’ottica gruppo-analitica, una possibile lettura della diffusione traumatica attraverso le équipe di operatori. Si evidenzia, come prevenzione al burn-out per lo psiconcologo, l’importanza di lavorare con un gruppo di colleghi e la creazione di una
dimensione interiore (gruppo interno) “sufficientemente buona”. Si delineano sommariamente le ambivalenze insite nella fondazione dei gruppi e la commistione, all’interno delle strutture organizzative deputate alla cura, di elementi razionali ed elementi emotivi
soggiacenti, che si manifestano come motivazione latente, verso i quali si strutturano meccanismi di difesa. Compito dello psiconcologo è rendere visibili questi aspetti allargando il pensiero dell’équipe di operatori in cui lavora
credits